il paese di Bagolino

Lavenone

I nuclei urbani di lavenone
Capoluogo: Lavenone; frazioni: Presegno e Bisenzio.
Il comune di Lavenone si estende nella zona medio-alta della Valle Sabbia e presenta un territorio prevalentemente montuoso, con un'altitudine che va da un minimo di 330 m ad un massimo di 1953 m.
Il capoluogo, nel quale si addensa circa il 90% della popolazione, è ubicato a fondovalle, sulla statale n. 237 del Caffaro.
L'andamento demografico del capoluogo è tendenzialmente stabile, grazie alle vicinanze ed alla facilità di collegamento con centri economicamente vitali come quelli di Vestone, Odolo e Sabbio Chiese.
Negli ultimi anni alcuni insediamenti industriali nel settore metalmeccanico e chimico hanno diminuito il rapporto di dipendenza economica nei confronti dei suddetti comuni.
Ancora attivo l'artigianato tradizionale. Caratteristico il maglio di Lavenone ove venivano prodotti paioli in rame, bordati e provvisti di manico da calderai esterni.

Mucche agli alpeggi in quota
I centri di Presegno e Bisenzio, già costituenti fino al 1928 il comune di Presegno, distano dal capoluogo rispettivamente 11 e 13 km e sono situati a 1000 e 1062 m sul versante occidentale dell'Abbioccolo.
Sotto l'aspetto socio-economico, questi centri, che ancora nel 1894 contavano 321 abitanti, hanno risentito in maniera drastica della crisi dell'economia agro-silvo-pastorale cui erano tradizionalmente votati, con la conseguente riduzione della popolazione che assomma a poche decine di unità.
Altra località è Vaiale. Il territorio del comune è percorso dal fiume Chiese e dal torrente Abbioccolo.
I monti di Lavenone sono: Corna Blacca; P.sso della Berga; C.no Barzo; P.sso Zeno; C.na Alta; C.ma Traversagna; Dosso Sambuco; P.sso delle Portole; C.ma Caldoline; Paio; Vaghi di Bisenzio; Monti: Pindù; Saurnio; Squassaiotto; Marmentere; Antegolo; Remano; Zeler; Maer; Baitt; Zanarico; Coca Bassa; Coca del Monte; Zovo.

fonte: valsabbia.eu
TOP